mercoledì 27 novembre 2013

Bocconcini di semolino di riso con cuore di cavolini di Bruxelles: il vestito perfetto per un autunno inoltrato

Solito negozio. Stesso reparto. Scaffali, quattro. Metri due di lunghezza. Lui. Il semolino di riso. No, adesso ditemi, sono dovuta arrivare a 34 anni per scoprire il semolino di riso? Io che mangerei semolino fino a scoppiare!! Come avrei potuto lasciarlo lì, in quell'angolino stretto, soffocato da farine di ogni genere? Io, curiosa per natura (sempre di quella curiosità costruttiva e mai distruttiva), temeraria, pronta a sfidarmi sempre in nuove esperienze (ed esperimenti ^_^), avrei potuto negare ai miei amici celiaci una ricettina ad hoc? Allora ecco come quel pacchetto, senza toccare il carrello (è proprio quello il negozio, sempre lui, quello del gioco di equilibri dalle corsie alla cassa), è arrivato ad ispirare la mia creatività in un bocconcino che..... ha fatto breccia anche in chi, quei pazzoidi dei miei amici, in 30 anni non ha mai assaggiato un cavolino di Bruxelles. E se loro hanno apprezzato, perché non racontarvelo?

Ingredienti

11 cavolini di Bruxelles
90 g di semolino di riso (io Ecor)
100 g di acqua (quella di cottura dei cavolini)
220 g di latte di avena (di riso per i celiaci)
20  g di parmigiano grattugiato
1 tuorlo
noce moscata
pangrattato di riso q.b.

Pulite i cavolini dalle foglioline più esterne, lasciandoli interi. Portate a bollore dell'acqua leggermente salata e fate cuocere i cavolini per 4 minuti circa. Scolateli e passateli in una terrina con acqua ghiacciata. In questo modo fermerete la cottura e manterrete vivo il colore.
Mettete in un pentolino il latte e la parte di acqua di cottura dei cavolini. Portate ad una temperatura di 90° (poco prima dell'ebollizione, se non aveste un termometro). Grattugiate abbondante noce moscata. Quando avrà raggiunto la temperatura, versate, a pioggia, il semolino di riso, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.
Abbassate la fiamma e, sempre mescolando, fate cuocere per 10 minuti. Quando sarà cotto spegnete il fuoco e aggiungete il parmigiano grattugiato. Amalgamatelo bene e lasciate intiepidire. Aggiungete, quindi, un tuorlo d'uovo e incorporatelo con il cucchiaio di legno.
Asciugate bene i cavolini (a lavoro terminato vi consiglierei di passarli nella farina di riso, in modo da creare maggiore aderenza con il semolino). Inumiditevi le mani, prelevate mezzo cucchiaio di semolino, ponete nel mezzo il cavolino e avvolgetelo coprendolo interamente e formando una polpettina. Impanate ciascuna polpettina nel pangrattato. Lasciate, quindi, riposare i bocconcini in frigorifero per almeno mezz'ora.
Accendete il forno a 190° e cuocete per 35 minuti circa. La superficie dovrà essere dorata.
Io ho provato a farli cuocere sia in padella, sia in forno. Cottura perfetta in tutti i due casi, solo che in forno tendono a diventare delle campane e a perdere la loro rotondità.

Golosi e sfiziosi, però, lo sono in entrambi i casi ^_^



56 commenti:

  1. nooo il semolino di riso??? lo devo assolutamente trovare!!! Io il brodo lo mangio solo con il semolino!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah Flavia, mi fai morire!!!! : ))

      Elimina
  2. Ah ah, neppure io a 34 anni ho ancora assaggiato il semolino di riso!! Vabbè, dai, lanciami una di quelle splendide perle gustose che rimendio subito!!!
    Un bacione e buona giornata, sono squisitii questi bocconcini!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Bene, non sono la sola! Alla fine mi piace molto. E' più delicato di quello normale e proprio per questo trovo possa essere aromatizzato in molteplici modi. Ho già in mente..... ^_^
      Baci

      Elimina
  3. ciao tesoro
    non amo i cavoletti ma come li hai preparati carini carini attirerebbero anche me!! ^_^
    baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bellezza!!! Pensa che li ha mangiati una fanciulla piuttosto selettiva a tavola ^_^
      Un bacione cara e grazie!!

      Elimina
  4. Una delle tue fantastiche idee, eh?! Brava.
    L'ho assaggiato il semolino di riso e potendomelo permettere preferisco l'altro, però in questa veste un bel'assaggio me lo farei volentieri.
    baci Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, dovendolo mangiare in preparazioneìi come gli gnocchi alla romana, lo preferisco classico. Ma questo, di riso, mi piace per la sua delicatezza e versatilità.
      Grazie Su ^_^ sei sempre molto carina!!

      Elimina
  5. Io il semolino mica lo conosco! Che bella ricetta però, è proprio interessante.. Viva la curiosità comunque, è il motore del sapere:D
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto, la curiosità che muove la conoscenza. Guai mi sedessi su quanto già fa parte del mio mondo!! ^_^
      Grazie tesoro, un bacione

      Elimina
  6. BUONI..... una specie di cavolino all'ascolana.... una pallina di golosa delizia! Magnifica mia cara amica davvero magnifica ;) una ricetta tutta da provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolino all'ascolana???? Mi piaceeeeeeeee, ahahahahahahah!!
      Grande Angel, sei sempre magica! Un bacione

      Elimina
  7. Ogni Martedì, al mercato dei contadini, compro i cavoletti me li mangio sempre con il riso. Ieri infatti al volo li ho rifatti. Ma sappi che proverò questa ricettina....ASSOLUTAMENTE!
    Poi sono cotti al forno l'ideale per me che sono a dieta!
    Grazie per la ricetta, li provo e ti faccio sapere ;)
    Ciao ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cottura in forno, zero grassi, riso e verdura. Cosa volere di più? Beh, certo, il piacere di mangiare qualcosa di sfizioso ^_^
      Un abbraccio Roberta, grazie!!

      Elimina
  8. Ma questa è eccezionale!!semolino di riso!!!perché io non trovo questi magnifici prodotti qui dalle mie parti :-( ma chi si arrende!bellissima ricetta la segno e quando riuscirò a trovarlo altro che se la provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Cerca, cerca e poi mi dirai!!
      Grazie Claudia, un abbraccio grande!

      Elimina
  9. Il semolino di riso non l'ho mai provato ma non è quello che si da ai bimbi?
    I tuoi cavoletti presentati così fanno molta gola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, potrebbe essere. Non ho bimbi e non me ne intendo. Mia mamma mi faceva il semolino classico. Però mi piace essere bimba anche a 34 anni ^_^

      Elimina
  10. Che piatto originale! Davvero squisito!

    RispondiElimina
  11. Ciao Erica, il semolino di riso non lo conoscevo nemmeno io, me lo hai presentato con una super ricetta, mi piace la sorpresa del cavolino all'interno!!! Brava!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata come una lampadina. Si è accesa ed ho compiuto la missione ^_^
      Grazie Ely, un bacione

      Elimina
  12. Ho scoperto oggi, da te, che esiste il semolino di riso. :)
    Belli i cavoletti vestiti di questa "panure" croccante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Evvai, si sta formando una bella squadra di neofiti del semolino di riso!!
      Un abbraccio

      Elimina
  13. mmmmmmmmm :P che bontà!! io amo i cavolini di Bruxelles!!! <3

    RispondiElimina
  14. originali e sfiziosi!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  15. Il semolino di riso mi mancava...ma tu dove le scovi tutte ste cose!!!
    Davvero bella quest'idea...complimenti....

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, la mia, tra gli scaffali, è una vera esperienza sensoriale ^_^ Ogni volta una nuova missione ^_^
      Un bacione Monica!!

      Elimina
  16. Ciao erica!! che buonoooo....da provare!!

    RispondiElimina
  17. I cavolini di bruxelles m mettono sempre in difficoltà, non riesco mai a trovare una ricetta che mi soddisfi, ma con questa mi sa che non a posto!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, detto.... fatto! Provali Silvia!!
      Un bacione

      Elimina
  18. Davvero sfiziosi!!! Ti abbraccio tanto e a presto!!!

    RispondiElimina
  19. Bellissima questa idea Erica, mi sa tanto che la provo!! All'aspetto sembrano i famosi arancini siciliani, chissà che buoni anche questi!! Ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà dell'arancino non hanno molto ^_^ La copertura di semolino è croccante in suoperficie, ma morbida all'interno. E il sapore del cavolino viene esaltato in pieno. Provaci!! ; ))
      Un abbraccio, ciao.

      Elimina
  20. E io che sono arrivata ai 50 ignara dell'esistenza di questo straordinario semolino? :D
    Devo assolutamente preparare questo tuo, tanto per cambiare, piatto geniale. Tesoro, puoi dirmi per quante persone sono le dosi che hai utilizzato? Grazie!!!
    Bacio grande
    MG

    P.S. giuro che se mi rispondono picche alla mia richiesta sul semolino di riso...;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, anche perché io l'ho trovato proprio in quel negozio!!!! ^_^
      Le dosi dipendono da come proponi il piatto: io l'ho servito in una cena a buffet, a metà strada tra un antipasto e un primo/verdura. Sono bastati per 3 persone. Così ne vengono 11. Valuta tu come proporli.
      Ah, se non lo trovassi dimmelo, ok? ^_^

      Elimina
    2. Incredibile!!! Lo avevano!!! Sono uscita dal negozio quasi saltellando! :D

      Elimina
    3. Ahahahahahah, bella che sei!! Ora sono proprio curiosa di sapere come lo interpreterai ^_^

      Elimina
  21. Voglio anche io il semolino di riso! Non saprei dove trovarlo però :(
    Questi bocconcini però sono sicura che sono buonissimi!
    un bacione bella :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo trovo in bottega bio. Non so darti specifiche sulla tua zona ^_^
      Grazie dolcezza, in bacione!!

      Elimina
  22. adoro il semolino in generale, e quello di riso in particolare.i cavolini di bruxelles mi piacciono anche se li mangio poco perchè dall'azienda agricola da cui mi rifornisco col g.a.s. di cui faccio parte, non arrivano quasi mai.la tua versione è molto golosa ( poi fatti al forno ci si sente meno in colpa ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo proprio a te, mentre preparavo il post per domani. Mi dicevo: devo passare a trovarla.
      Bellissimo affidarsi ad un'azienda agricola per procacciare materie prima. Sei grande, l'ho sempre detto ^_^
      Grazie tesoro, un abbraccio!

      Elimina
  23. ma sei vulcanicaaaaa!!!! un'idea strepitosa!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah, grazie Mimma!! Un abbraccio

      Elimina
  24. Anche x me è una scoperta sapere che esiste il semolino di riso O_o! Immagino che sapore straordinario possa avere e l'utilizzo che ne hai fatto è davvero stratosferico..6 un genietto ^_*
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sapore, in realtà, è più delicato e neutro rispetto al tradizionale. Proprio per questo mi sono divertita (e mi divertirò) a combinarlo, insaporirlo, valorizzarlo ^_^
      Bacetto mia deliziosa zietta.

      Elimina
  25. Ma che carinii ^_^
    pensa che anch'io ancora non ho mai utilizzato nemmeno il semolino tradizionale, questo di riso è proprio una scoperta! aguzzerò l'occhietto la prossima volta che vado al bio ;)
    un bacione Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aguzza, aguzza!! Tesoro bello ho provato a leggere il tuo nuovo post, ma non ho il tempo sufficiente per dedicarmici come vorrei. Presto verrò da te e mi farò una bella scorpacciata di pensieri e parole. E leccornie ^_^
      Un bacione tesoro, buona giornata!!

      Elimina
  26. Che buoni questi bocconcini anch'io non conosco il semolino di riso ma provvederò per farli al più presto !!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora non sono un pesciolino fuor d'acqua! ^_^
      Un abbraccio Nadia, a presto

      Elimina
  27. mi piace questa ricetta, non posso non copiarla!

    RispondiElimina