martedì 25 ottobre 2016

Biscotti di mandorle al cocco farciti con datteri e avocado: quella insaziabile ricerca della perfezione

Qualcuno le chiama fissazioni, altri capricci, altri vizi, io le definisco buone abitudini. E anche un mood perpetuo: i biscotti sono un must irrinunciabile nella giungla infinita che è la mia dispensa. Niente di speciale, direte voi. Certo, niente di speciale, se non fosse che gli unici biscotti che stazionano nei barattoli nascosti tra i ripiani della mia cucina, per un periodo più o meno prolungato, sono unicamente frutto di elucubrazioni, impasti, mani sporche, muso imbrattato, profumi di cottura... E assaggi, continui assaggi. Pre cottura, post cottura, prima di un'aggiunta, ad impasto finito, del ripieno, poi dell'insieme. Insomma, dietro ogni biscotto è nascosta una storia e io mi diverto troppo, per banalizzare tutto e per rinunciare a tutto questo. Non solo so cosa ci metto dentro, ma mi sbizzarrisco anche nel mescolare sapori diversi e sempre nuovi. Così nasce questo ripieno e, con questo ripieno, il pensiero di racchiudere in un unico biscotto una porzione perfetta di dolcezza, gusto e genuinità. Ma anche di dimostrare quanto un'intolleranza o una scelta etica possano non compromettere il piacere di un buon dolcetto ^_^ Non per nulla penso a Leti, proponendo questo biscotto....

Con questa ricetta partecipo all raccolta "Un dolce Senza è buono per tutti"
del blog Senza è buono



Ingredienti

Per l'impasto
70 g di farina di mandorle
50 g di farina di riso
1 cucchiaio di amido di mais
100 g di burro di arachidi salato (per me home made)
50 g di zucchero di canna integrale
15 g di cocco rapè
25 ml di latte vegetale (per me di avena)

Per il ripieno
400 g di datteri naturali
35 g di burro di arachidi salato
25 g di avocado
25 ml di latte vegetale (per me di avena)
15 g di cocco rapè
cannella a piacere
zenzero in polvere a piacere

Tritate finemente i datteri, privati del nocciolo, insieme all burro di arachidi, allo zucchero e al cocco. Aggiungete, quindi, l'avocado tagliato a pezzetti, il latte vegetale, la cannella e lo zenzero in polvere e continuate a lavorare l'impasto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Tenetelo da parte, coperto con una pellicola trasparente.
Passate all'impasto dei biscotti. Mescolate tra loro le farine, l'amido di mais, lo zucchero e il cocco. Aggiungete il burro di arachidi e iniziate ad impastare. Unite il latte vegetale fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Foderate una teglia con un foglio di carta forno, quindi iniziate a comporre i dolcetti pressando un cucchiaio scarso di impasto con il pressino in una forma per biscotti. Posizionate nel centro un cucchiaino di ripieno e coprite con un altro cucchiaio scarso di impasto. Pressate nuovamente e passate al successivo. Procedete fino a terminare tutto l'impasto. Vi dovranno veire circa 15 biscotti. Lasciate riposare il tutto per una mezz'oretta, poi cuocete in forno a 175° per 20 minuti circa.
Quando saranno ben dorati sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

Dolci naturalmente, intensi, appaganti. Rimarranno friabili nell'involucro e morbidi all'interno. Insoliti, sfiziosi e incredibilmente irresistibili!!

19 commenti:

  1. Dei bei biscottini croccanti.. dolci e ripieni.. Tutta saluteeeeeee.. .-* baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta dolcissima salute, ahahahahahahah.
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Cara Erica, in questo siamo molto simili: anche io non riesco a rinunciare ai biscotti e, come te, sperimento molto, per cercare sapori sempre nuovi. Ti ringrazio non solo per i biscotti, che proverò quanto prima, ma anche per le parole che hai scritto. Ancora una volta sei riuscita a ''dimostrare quanto un'intolleranza o una scelta etica possano non compromettere il piacere di un buon dolcetto'' e hai fatto centro :-D Grazie di cuore <3 ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che per me è un modo di essere. E sai quanto abbia fatto di questa scelta la mia quotidianità. E credo anche tu possa immaginare quanto tutto questo mi renda fiera e felice ^_^
      Grazie Leti, un abbraccio grande.

      Elimina
  3. Sai sempre come appagare gli e il palato di chi ti segue :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..... oltre al mio, ahahahahahahah.
      Grazie stellina.

      Elimina
  4. Sono semplicemente strepitosi questi biscotti..proprio come te e la tua arte di impastare sempre la genuinità con la bontà :-)
    Complimenti Erica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amorina mia.... ^_^
      Grazie di cuore. Detto da te vale mille!!

      Elimina
  5. Pure farciti!! Ma che meraviglia!
    Un bacione mia cara!!

    RispondiElimina
  6. Questi biscotti sono meravigliosi, poi con le mandorle che adoro. Grazie per avermi fatto visita, mi sono unita con piacere ai tuoi lettori e su google se ti va di farlo anche a te ti aspetto sul mio blog. Buona giornata

    RispondiElimina
  7. non è certo un biscotto qualunque, ma nei tuoi piatti c'è sempre qualcosa di speciale e di prezioso!! Un bacione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse così non sarei io ^_^
      Grazie tesorina.

      Elimina
  8. Quanta golosità mi sono persa. Avevo visto già i biscotti al cioccolato e noci e nocciole ed ero arrivata in ricordo del fatto che è passato tanto tempo dalla mia ultima visita in uno dei miei angolini preferiti. Oggi arrivo e trovo quest'altra meraviglia. Burro di arachidi a parte, in casa ho tutto. Magari recupero le arachidi e mi faccio il burro (posso secondo te senza sale? Che ancora di resistenza al sale mi è rimasta per deformazione professionale). Baciotti tesoro e a presto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!!!!! L'ultima versione di burro di arachidi l'ho fatta con il malto di riso, senza sale. E' un portento :D
      Grazie Paola, è molto gratificante leggere queste parole, soprattutto da parte di qualcuno che si stima. Grazie di cuore davvero.
      Un abbraccio forte forte :*

      Elimina
  9. wow che ripieno :) buonissimi :)
    a presto
    Rosy

    RispondiElimina
  10. Immagino le storie dietro ad ogni tuo sperimento "estroso" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahahah, storie incredibili!!

      Elimina